Consigli utili da mettere in pratica

MONTARE IL WC E IL BIDET

Installare il wc

E’ dotato di due particolarità essenziali al suo funzionamento che sono il sifone, necessario per isolare la trasmissione dei gas degli scarichi dall’ambiente interno, e il canale di distribuzione dell’acqua, che consente il lavaggio interno della tazza.
I collegamenti al WC sono due: tra la tazza e la tubazione di scarico e tra la tazza e la cassetta da cui riceve l’acqua di lavaggio. La cassetta a sua volta è collegata ad una mandata acqua tramite un flessibile.

  • Il foro di ingresso dell’acqua nella tazza va dotato della grossa guarnizione in gomma nella quale si inserisce il cannotto proveniente dal tubo di discesa, prima del fissaggio a pavimento.
  • Si posiziona la tazza sul silicone appena steso, inserendo contemporaneamente il cannotto nella guarnizione posteriore e la tazza sul tubo di scarico, munito di raccordo ad eccentrico.
  • Si monta il coperchio, interponendo tra la cerniera e la ceramica la basetta in teflon o in gomma, ed inserendo i due perni nei rispettivi fori della tazza.

Installare il bidet

Esistono tre tipi di erogazione: lungo tutto il perimetro, da un foro centrale situato sopra quello di troppopieno, dal basso a zampillo. I modelli più attuali prevedono un erogatore metallico, da avvitare sul foro centrale.

Conviene inserire una microvalvola tra i tubi di mandata e i raccordi flessibili del sanitario. Il cannotto del sifone, tagliato alla giusta lunghezza, si innesta nella guarnizione in gomma presente nell’ingresso dello scarico a parete.

All’uscita delle microvalvole si avvita il girello con guarnizione a tubetto flessibile, o il giunto conico del tubo in rame cromato.
La prima soluzione è più semplice, la seconda è esteticamente migliore.

Per il fissaggio si inseriscono i tasselli a pavimento, si posiziona il sanitario innestando il tubo di scarico e si stende un cordone di silicone; si inseriscono due rondelle di teflon sui fori laterali e si serra senza forzare.

Sospeso o a pavimento

L’installazione di questi due sanitari può essere a parete, del tipo “sospeso”, o a pavimento; nel primo caso si utilizzano speciali telai da incassare in una controparete, nel secondo i sanitari si fissano a pavimento con tasselli ad espansione, siliconando la giunzione.
La tazza riceve l’acqua di lavaggio dalla vaschetta di risciacquo, pertanto non dispone di rubinetterie proprie: per la sua installazione occorre procurarsi un raccordo da 100 mm provvisto di eccentrico per lo scarico, una robusta guarnizione per il foro che riceve il tubo proveniente dalla vaschetta, i tasselli con rondella in teflon ed il coperchio provvisto di ciambella.
Per installare il bidet ci si deve collegare alle tubazioni di mandata dell’acqua calda
e fredda e allo scarico che affiora dalla parete.
Prima della collocazione occorre montare la piletta, con la guarnizione orientata nel senso corretto, e la rubinetteria, completa di flessibili e guarnizioni di
tenuta. Nella piletta va inserita la parte verticale del sifone, sulla quale si calza la parte curva per verificare che l’innesto del tratto orizzontale collimi con lo scarico
a parete. Quest’ultimo tratto solitamente è da accorciare.

Il WC e il bidet si trovano in commercio nella versione sospesa e in quella a pavimento per soddisfare ogni esigenza arredativa.

Scarica Consiglio Utile .pdf - 403.6 kb

Cerca il punto vendita

Scopri il negozio più vicino a te