Consigli utili da mettere in pratica

CONOSCERE L'IDROPULITRICE

Le idropulitrici convogliano l’acqua con una pressione elevata rispetto a quella
fornita dalla rete idrica: tempo e quantità d’acqua occorrenti per un’efficace pulizia
si riducono drasticamente a favore di un risultato migliore. Mentre un tubo da irrigazione, con una pressione di 3 bar consuma fino a 3000 l/h di acqua,
un’idropulitrice che eroga acqua a 100-160 bar ne consuma da 320 a 600.
Macchine valide ce ne sono per tutte le tasche, molto dipende dall’impiego a cui
si pensa: pulizia dell’auto, delle pavimentazioni, tipo di superficie e sporco da eliminare.
Spesso può essere più importante la portata che non la pressione: una portata
maggiore rende più efficace la pulitura a freddo, oppure a caldo con un buon detergente se lo sporco è ostinato.
Ugelli che permettono di modulare il getto d’acqua, spazzole ed altri accessori
ottimizzano l’impiego dell’idropulitrice al tipo di sporco, aggredendolo senza rovinare la superficie.
Quasi indispensabile disporre di una lancia con regolatore di flusso e di una con
getto rotante per le superfici rugose; molto utili gli accessori aggiuntivi come la
spazzola per velocizzare il lavaggio auto.

Conoscere la macchina

Tutti gli usi

  • Per il lavaggio dell’auto occorre vaporizzare il getto e mantenere bassa la pressione, per non arrecare danni alla vernice; anche in caso di sporco ostinato, non va mai utilizzata la lancia mangiasporco.
  • Per eliminare muffe e muschio in giardino si può trovare l’occorrente in un kit completo di prolunga da 6 metri, spazzola rotante, detergente ed una
    speciale lancia per diffondere detergente ed antiparassitari.
  • Un altro kit permette l’uso dell’idropulitrice per sverniciare o rimuovere la ruggine, con un getto di acqua e sabbia. Bisogna indossare occhiali di
    protezione e stendere un telo oltre la superficie da sabbiare.
  • Il flessibile per sturare le tubazioni si collega alla pistola dell’idropulitrice, si inserisce la testa del tubo nello scolo da sturare e, premendo l’interruttore
    della pistola, lo si fa avanzare fino a dissolvere l’intasamento.

I particolari

  1. il terminale della lancia permette di regolare il getto per avere un ventaglio più o meno ampio.
  2. su alcuni modelli è presente una manopola che regola la pressione erogata dalla pompa.
  3. l’arrotolatore integrato permette di riavvolgere correttamente il tubo flessibile senza strozzature.
  4. il terminale a flusso rotante è efficace contro lo sporco ostinato su superfici irregolari o ruvide.

L’innesto degli accessori può essere a baionetta, che permette la sostituzione rapida dei terminali, oppure con attacco a vite, che assicura una maggiore tenuta nel tempo. Prima di accendere la macchina occorre collegare il tubo d’ingresso ed aprire il rubinetto per far entrare l’acqua: il motore non deve girare a vuoto senza essere rifornito. Dopo l’uso, prima di staccare i tubi si deve scaricare la pressione residua.

Scarica Consiglio Utile .pdf - 420.53 kb

Cerca il punto vendita

Scopri il negozio più vicino a te