Consigli utili da mettere in pratica

MONTARE IL BOX DOCCIA

Il montaggio passo passo

Box doccia in kit ne esistono per tutti i gusti e per tutte le tasche: con superfici in policarbonato o vetro, ad una o due ante, scorrevoli o apribili verso l’esterno.
Quelli a porte scorrevoli facilitano l’ingresso e l’uscita dalla doccia e non hanno bisogno di spazio intorno per l’apertura delle porte.
Il montaggio inizia con l’applicazione a parete di due profili ad “U”, con viti autofilettanti e tasselli, che supportano le semipareti fisse. Si preparano due profili, uno in alto e uno in basso (questo poggia sul piatto doccia) per collegarli ad una guida verticale che va incastrata nei profilati a U in modo da bloccare le semipareti fisse. La struttura è resa stabile grazie a due giunti angolari che collegano e bloccano i profili in alto e in basso.
Le semipareti mobili adottano carrelli di scorrimento che vanno inseriti nelle guide lungo i profili superiori ed inferiori; dopo aver controllato che scorrano senza attriti, si applica lungo la battuta delle porte, a tutt’altezza, un profilato di gomma morbida che funge da guarnizione.
Per la sigillatura del box, indispensabile per un’efficace tenuta stagna, occorre un
buon silicone per ambienti umidi applicato lungo la linea di contatto tra i profili verticali e la parete e tra quelli orizzontali ed il piatto doccia, dall’interno.

  1. i profili ad “U” vanno presentati a parete controllando con una livella a bolla che siano in posizione verticale. Con una matita si segnano i punti da forare con il trapano per inserire poi i tasselli ad espansione.
  2. dopo aver forato il muro ed aver inserito i tasselli si fissano i profili serrando le viti e verificandone la verticalità.
  3. Prima del fissaggio è bene stendere un cordone di silicone sul retro di ciascun profilo.
  4. i profili montati sulle pareti devono essere collegati con una vite alla guida laterale da inserire successivamente nel profilati ad “U”.
  5. si incastrano le pareti di vetro nei profilati, verificando accuratamente la verticalità dell’insieme prima di montare le parti scorrevoli.
  6. i vetri fissi, alloggiati nelle scanalature dei profili orizzontali, vanno fissati al bordo superiore con un fermo di plastica avvitato sul profilo.

Lo scorrimento delle ante

Sulla parte superiore e su quella inferiore delle pareti mobili vanno montati quattro carrelli di scorrimento.
Le pareti mobili provviste di carrello scorrevole vanno inserite nel binario con guida superiore ed inferiore.

In posizione sopraelevata

Per evitare demolizioni il piatto si può montare in posizione sopraelevata su una fila di mattoni; il sifone si collega ad una tubazione già esistente, intercettandola in un punto appena più basso del piatto.
Le tubazioni devono correre sotto traccia, la piastrellatura del muro deve avere un’altezza non inferiore ai 2 metri, almeno nella zona chiusa dal box.
Il piatto doccia è costruito con il fondo già in pendenza rispetto ai bordi e orientato verso il foro di scarico, perciò va montato con i bordi in bolla nei due sensi.

Scarica Consiglio Utile .pdf - 386.89 kb

Cerca il punto vendita

Scopri il negozio più vicino a te