Consigli utili da mettere in pratica

MONTARE LA VASCHETTA DEL WC

Facile smontaggio delle parti

  • Il tubo di discesa a corredo va tagliato a misura da entrambe le estremità con un seghetto a denti fini. La flangia si collega alla piletta della cassetta interponendo una guarnizione.
  • Il meccanismo di scarico è semplice da smontare: è agganciato ad un’asta che lo solleva premendo il pulsante. L’acqua viene scaricata nella tazza e il galleggiante, abbassandosi, permette l’afflusso di nuova acqua dalla rete.
  • Quando l’acqua arriva al giusto livello, il galleggiante, tramite un sistema di leve, preme una guarnizione in una sede ricavata nel corpo della valvola, bloccando l’ingresso all’acqua.
  • I coperchio a scatto si rimuove con facilità sollevandolo leggermente di lato, per sganciare contemporaneamente la leva che collega il gruppo di scarico al pulsante.

Le principali guarnizioni

La guarnizione in gomma che equipaggia la valvola di scarico, col tempo, si screpola lasciando trafilare l’acqua.
La sua sostituzione, con una nuova esattamente uguale, si esegue senza rimuovere la vaschetta, dopo averla svuotata ed aver scollegato il tubo di scarico.

  1. per la sostituzione si svita il dado e si tiene sollevato il tappo e la parte interna.
  2. il serraggio va fatto senza far ruotare la guarnizione che si rovinerebbe.
  3. può rivelarsi necessario smontare l’intero gruppo di scarico.
  4. il tubo deve entrare per almeno 5 cm nella guarnizione di ingresso al WC.

Le vaschette di risciacquo del WC del tipo a zaino si installano piuttosto facilmente: basta copiare i fori attraverso le asole aperte sul retro della vaschetta,
mantenendo il supporto in bolla e centrato sul sanitario, ed applicare due tasselli a parete. La base della vaschetta rimane a 25-30 centimetri dalla sommità del WC.
Prima dell’acquisto, occorre verificare su che lato si trova il tubo d’ingresso dell’acqua; i componenti interni delle vaschette sono già assemblati e raramente si può invertire la loro posizione per rifornirle da destra o da sinistra.
Nella confezione si trova anche una coppia di tasselli, il tubo di collegamento al WC da tagliare alla giusta lunghezza completo della grossa guarnizione.

Versione a zaino o incassata

Lo sciacquone a zaino è il tipo più semplice da installare e di manutenzione molto più agevole. La cassetta, che si vede smontata in tutte le sue parti, al momento dell’acquisto è invece già assemblata e necessita solo di essere collegata idraulicamente alla tazza e alla rete, fissata a parete circa 30 cm sopra il WC oppure, se la tazza è predisposta, direttamente appoggiata su quest’ultima. La capienza è di 9 litri, con pulsante di scarico totale o con doppio pulsante per scarico parziale.

Lo sciacquone incassato occupa uno spessore interno alla parete di soli 8 cm e all’esterno compare solo la plancia di rivestimento in plastica con il pulsante di azionamento.
E’ agevole da installare solo nel caso di nuove costruzioni in quanto occorre predisporre un adeguato impianto dell’acqua di mandata.

Scarica Consiglio Utile .pdf - 387.93 kb

Cerca il punto vendita

Scopri il negozio più vicino a te